Casa T

progetto. recupero di una casa a corte

date. 2011-2015

loc. Cagliari, Pirri

con:

Artech studio (impianti)

Spazioprogetto (strutture)

Barbara Pau  (fotografie)

Fin dalle fasi iniziali del lavoro, le idee e le scelte progettuali di Casa T sono nate dall’intersezione tra la lettura delle strutture preesistenti e l’insieme dei desideri espressi dalla committenza e riassunti in un programma dettagliato posto alla base del progetto.

La casa fu costruita negli anni ’30 del ‘900 secondo lo schema a corte di tipo “campidanese”. Negli anni successivi si erano progressivamente sovrapposti nuovi volumi e superfetazioni che avevano profondamente alterato e degradato la struttura originaria saturando il lotto e in particolare la sua corte.

Il programma funzionale proposto dai committenti, una famiglia con figli, si articolava in una serie di esigenze puntuali: valorizzare la corte/giardino, costruire nel piano terra una zona giorno in continuità con la corte e un garage, definire una parte indipendente da dedicare a Bed and Breakfast con ingresso autonomo e collocare nel primo piano una zona notte ad uso esclusivo della famiglia.

Il progetto ha messo insieme i due punti di vista, quello derivato dalla rilettura di ogni singolo elemento della struttura originaria e quello definito dalle indicazioni del programma funzionale. Ne è scaturito un concetto che sta alla base delle scelte architettoniche e che ha conferito all’abitazione un carattere speciale e unico: non optando per la demolizione integrale ma ripartendo da “ciò che già esisteva”, la casa è stata concepita come un “piano sequenza” cinematografico, una modulazione di spazi e muri preesistenti che dall’ingresso su strada sono percepibili in una sequenza prospettica unitaria: oltrepassato il muro di cinta si susseguono la corte, il piano della vetrata, il setto intermedio originario e il nuovo setto in cemento armato che funge da fuoco prospettico conclusivo. A questi elementi sono assegnati materiali e densità crescenti, dal vuoto della corte, passando per la vetrata, il setto intermedio traforato, fino al muro conclusivo, realizzato in cemento armato, il materiale più denso per costruzione e per profilo cromatico.

Il setto in cemento armato, l’intonaco bianco, il ferro delle nuove pergole composte da canne frangisole e gli intonaci scabri formano la palette dei materiali e dei colori naturali scelti per conferire alla casa una abitabilità mediterranea e contemporanea. Gli spazi si susseguono in un continuo rimando di luci e di colori che prendono vita e origine dal cuore della casa, la corte-giardino, cui il progetto ha restituito il ruolo di centralità domestica che il programma iniziale e i desiderata dei committenti avevano definito fin dalle fasi iniziali del lavoro di riprogettazione e recupero di Casa T. 

setto in cemento armato a vista e scala in ferro
setto in cemento armato a vista e scala in ferro
cemento a vista
patio
patio
patio
patio
patio, pergola in ferro e canne
Mostra altro
zona pranzo tra i due setti
zona giorno lato corte
zona giorno lato corte
setto, scala e zona giorno
la cucina inquadrata nel setto originario
sbarco zona notte
disimpegno zona notte
setto in cemento armato
sequenze materiche
dettaglio scala
Mostra altro
dettaglio della scala
facciata
facciata
placche utenze su misura
facciata
piano terra
piano primo
Mostra altro

© 2017 by C+C04STUDIO - via Riva Villasanta 59 - 09134 Cagliari - Italy  -  +39.070.521.611  -  studio@cc04.net

dettaglio della scala